kneeboard

La top 5 delle migliori kneeboard

Se siete appassionati di sport acquatici, il kneeboard è uno sport di cui probabilmente avrete già sentito parlare. Il kneeboard è un’attività che si pratica per trazione e la scelta dell’attrezzatura tiene conto di alcuni criteri che vale la pena conoscere. Per saperne di più sul kneeboard, consultate questa guida all’acquisto.

Che cos’è una kneeboard?

Kneeboard significa tavola da ginocchio. In altre parole, knee board si riferisce alla pratica del kneeboard o alla tavola utilizzata per praticare questo sport. Si tratta di uno sport di scivolamento in cui il pilota si inginocchia su una tavola progettata a questo scopo e viene tirato in avanti da cavi. Adatto a tutte le età, vale la pena di imparare perché, come ogni sport, non è privo di pericoli. Il kneeboard è sempre più praticato per il limitato livello di rischio che comporta, dato che l’atleta non deve esercitare alcuno sforzo reale. Il kneeboard è un’alternativa ad altri sport acquatici sensazionali, come le boe trainate. Non è raro trovare due persone sulla stessa tavola quando si pratica questo sport, soprattutto perché le tavole sono progettate per sostenere carichi considerevoli. Le pedane sono generalmente lunghe tra 1,5 e 2 metri e sono dotate di gommapiuma per ridurre l’impatto. Quando si pratica il kneeboard, si riduce sensibilmente il rischio di perdita di equilibrio. Inoltre, i praticanti sono dotati di tute e guinzagli che consentono loro di gestire partenze e cadute improvvise. Diversi trucchi possono essere eseguiti dai praticanti e troviamo tra gli altri:

  • Il 180: un trick in cui il pilota dà le spalle all’imbarcazione che lo sta trainando,
  • Il 360 : figura durante la quale l’operatore compie un cerchio completo stando sulla tavola;
  • Le figure eseguite in aria (backflip e frontflip)
Leggi anche :   Paddle Aquamarina | Selezione dei migliori modelli nel 2022

Come si usa il kneeboard?

Come ogni sport, anche il kneeboard non è privo di regole. Per chi è alle prime armi con questo sport acquatico, la preoccupazione principale è quella di riuscire a stare in piedi sulla tavola. Una volta acquisite le basi, questo sport diventa un gioco semplice.

La posizione di partenza

Prima di lanciare la tavola da ginocchio, il partecipante deve assumere una certa posizione per non sbagliare il lancio. A tal fine, sono necessari i seguenti prerequisiti:

  1. Inginocchiarsi sulla schiuma della pedana con i gomiti sulla parte anteriore della pedana. I modelli di qualità hanno una schiuma sufficientemente spessa da attenuare l’impatto.
  2. Tenete la testa avanti e guardate avanti. Questo è importante perché tutto accade davanti a voi e guardando all’indietro non riuscireste a vedere la distanza che state percorrendo.
  3. Quando il cavo si irrigidisce, l’atleta deve rimanere fermo senza cercare di posizionare la tavola, perché sarà il cavo a farlo.

Pratica di kneeboarding

Una volta che la barca è stata varata e la tavola è in movimento, il rider deve seguire alcune regole per evitare di finire sullo sfondo.

  1. La regola principale è quella di evitare il più possibile i movimenti e di tenere il timone in posizione bassa, mantenendo l’equilibrio.
  2. Una volta trovata la posizione e la velocità di trazione ideale, l’atleta può raddrizzarsi gradualmente e mettersi in ginocchio.

Come girare con la tavola da ginocchio?

Una volta conosciute le regole di base del Kneeboarding, è il momento di imparare a cambiare direzione.

  1. Cambiare direzione con la Kneeboard non è un compito difficile. Se volete virare a destra, dovete posizionare il timone sul lato sinistro dell’anca e viceversa se volete virare a sinistra. Mentre si posiziona il timone, puntare il corpo nella direzione in cui si vuole andare. A questo punto è possibile effettuare la svolta.
  2. È indispensabile mantenere la testa nella direzione in cui si vuole girare.
  3. Per guadagnare velocità, l’atleta deve esercitare una pressione con il ginocchio sul bordo della tavola equivalente alla direzione in cui viene effettuata la virata.
  4. Una volta completato il giro, riportare la tavola nella posizione di partenza mettendola in piano.

Come scegliere la tavola da ginocchio?

Per praticare il kneeboard in buone condizioni, la scelta di una tavola adatta al proprio livello, profilo e budget è d’obbligo. Per questo motivo, è necessario conoscere i criteri di scelta di una tavola per ginocchiere.

Leggi anche :   I 5 migliori radar per barche

Il tipo di scheda

In generale, esistono due tipi di kneeboard sul mercato e si differenziano per l’aspetto. Inoltre, le kneeboard si distinguono per il tipo di pratica a cui sono destinate. Questi includono :

  • Trickboard: questo tipo di tavola non ha pinne e ha un aspetto più curvo. È tuttavia dotato di binari di notevole spessore.
  • La tavola da slalom: si tratta di un tipo di tavola sottile che presenta sia pinne che rail. Per chi ama la velocità, è dotato di rotaie e pinne abbastanza sottili da scivolare senza problemi.

Lo sportivo ha la libertà di scegliere una tavola che richiede controllo o una tavola per andare più veloce. Per scegliere, si consiglia di testare entrambe le schede per determinare quale sia la più adatta al vostro studio e alle sensazioni che state cercando.

La cinghia per la pedana del ginocchio

Si tratta di un elemento strettamente legato al comfort, quindi va scelto con cura. Il materiale utilizzato per realizzarlo deve essere di buona qualità e proteggere la pelle dai graffi in caso di attrito. L’ideale sarebbe scegliere una cinghia imbottita per proteggere le gambe da eventuali lesioni.

Il comfort della tavola

Anche il comfort offerto dalla kneeboard è un fattore determinante nella scelta. È quindi importante assicurarsi che la tavola sia dotata di un posto in schiuma per le ginocchia. Sarebbe difficile rimanere a lungo in posizione inginocchiata su una tavola senza schiuma, perché dopo un po’ diventerebbe doloroso. Il cuscinetto in schiuma deve essere in linea con le dimensioni del ginocchio, per evitare fastidi.

L’aspetto del cavo

Il cavo utilizzato per il kneeboarding è diverso da quello utilizzato per altri sport acquatici. Quest’ultimo è bello, più resistente, ha un aspetto intrecciato e deve essere di una certa lunghezza. La lunghezza consigliata del cavo intrecciato è di 14 metri e il suo peso è trascurabile grazie alla sua leggerezza.

Leggi anche :   Restube | Perché acquistare questa innovativa boa di sicurezza?

La borsa per il trasporto

Alcuni modelli di kneeboard sono commercializzati con una borsa per facilitarne il trasporto. Questo ha il vantaggio di risparmiare all’utente la fatica di trovare una borsa abbastanza grande per la sua attrezzatura. Optate per un modello di copertura con braccioli per facilitare la manipolazione.

Altre attrezzature

Indossare una muta è d’obbligo, indipendentemente dal livello di esperienza. Per i praticanti indipendenti, è necessario che dispongano dell’attrezzatura giusta per praticare lo sport in sicurezza. Ad esempio, è possibile scegliere modelli di kneeboard che offrono pacchetti completi al momento dell’acquisto.

Quale barca per il kneeboard?

Il kneeboard richiede l’uso di un’imbarcazione in grado di raggiungere determinate velocità. La velocità minima è stimata in 30 km/h e quanto più leggero è il vostro peso, tanto più difficile è l’avanzamento della barca. Oltre a questo criterio, anche le onde prodotte dall’imbarcazione durante il movimento sono importanti per la riuscita del kneeboard. Si stima che queste onde possano raggiungere una dimensione di 30-40 cm per consentire la realizzazione di figure. Se queste condizioni non sono soddisfatte, l’atleta avrà la sensazione di scivolare sull’acqua, ma non proverà alcun piacere. Secondo le stime, è necessaria una velocità di circa 32 km/h per trainare una persona di circa 45 kg. Per una persona di peso inferiore, l’imbarcazione dovrà adattare una velocità inferiore per evitare il rischio di caduta del pilota. Quest’ultimo può aumentare la sua velocità quando si sente più a suo agio con la tavola. È quindi consigliabile utilizzare un motoscafo sufficientemente potente per trainare una persona su una tavola da ginocchio, poiché i piccoli motoscafi gonfiabili spesso non sono sufficienti per questa attività. Il kneeboard è uno sport acquatico facile da praticare. Richiede, tuttavia, il rispetto di alcune regole e standard di sicurezza. In questo caso si utilizza la posizione in ginocchio, che facilita il controllo della tavola. La scelta della tavola da ginocchio è soggetta anche alla considerazione di alcune regole, il cui rispetto garantisce l’acquisto di un’attrezzatura di qualità. L’uso del giubbotto di salvataggio è obbligatorio per tutti i motociclisti, indipendentemente dal loro livello di esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *